"A bout de souffle", Jean-Luc Godard, 1960
Chiudi "A bout de souffle", Jean-Luc Godard, 1960
Proiezione
20 e 27 settembre, 11, 18 e 25 ottobre, 8 e 15 novembre
Teatrino

Chronorama Movies

Gratuito

Palazzo Grassi presenta un programma cinematografico a cura del critico di cinema e curatore indipendente Dominique Païni e dedicato alla mostra fotografica in corso “CHRONORAMA. Tesori fotografici del 20° secolo”.

Strutturata in sette appuntamenti, dagli anni Dieci alla fine degli anni Settanta, la rassegna ripercorre i temi del ‘900 e include film corti e lungometraggi con alcuni protagonisti degli scatti esposti. Il programma è concepito come un’eco alle fotografie esposte a Palazzo Grassi e sottolinea il modo in cui la fotografia e il cinema si sono influenzati artisticamente nel corso del secolo scorso.

Mercoledì 20 settembre
Anni 10

Il primo appuntamento presenta film corti realizzati negli anni Dieci e provenienti dall’Institut Lumière e da Gaumont Pathé Archives tra cui alcuni dei primi film di finzione e i primi tentativi di colorizzazione: 

  • Autore sconosciuto, Danse serpentine, I, 1897, 00'50
  • Autore sconosciuto, Danse serpentine, II, 1897, 00'50
  • Alexandre Pomio, Panorama du Grand Canal pris d'un bateau, 1896, 00'50
  • Charles Moisson, Tramway sur le Grand Canal, 1896, 00'50
  • Segundo de Chomón, Fantaisies endiablées, 1907, 3'05
  • Segundo de Chomón, Métempsycose, 1907, 3'57
  • Léonce Perret, Le Chrysanthème rouge, 1911, 13'21
  • Léonce Perret, Le Mystère des roches de Kador, 1912, 46'36

Mercoledì 27 settembre
Anni 20

Il secondo appuntamento presenta 3 film di artisti e fotografi presenti nella mostra “CHRONORAMA” con i loro lavori o i loro ritratti: Paul Strand e Charles Sheeler, Fernand Léger e Charlie Chaplin:

  • Charles Sheeler e Paul Strand, Manhatta, 1921, 9'
  • Fernand Léger e Dudley Murphy, Le Ballet Mécanique, 1924, 16'31
  • Charles Chaplin, Il monello (The Kid), 1921, 60'

Mercoledì 11 ottobre
Anni 30

Sono proiettati estratti di film di Constantin Brâncuși, un film corto di Carlos Vilardebó sul Cirque di Calder e Disonorata di Josef von Sternberg, il film che fece entrare Marlene Dietrich nella mitologia moderna:

  • Constantin Brâncuși, Les films de Brâncuși, 1923-1939, 6'30 (estratti)
  • Carlos Vilardebó, Le Cirque de Calder, 1961, 26'38
  • Josef von Sternberg, Disonorata (Dishonored), 1931, 91'

Mercoledì 18 ottobre
Anni 40

Gli anni Quaranta sono il decennio durante il quale nasce la fotografia moderna. Cambiano anche i soggetti e gli artisti comici del cinema, passando da Charlie Chaplin a Jacques Tati. Hollywood predilige attrici sempre più giovani:

  • Jacques Tati, L’école des facteurs, 1947, 15'
  • Howard Hawks, Acque del Sud (To Have and Have Not), 1945, 100'

Mercoledì 25 ottobre
Anni 50

Nel decennio che segue la Seconda guerra mondiale l’universo della moda assume un ruolo fondamentale nella formazione del gusto del consumatore, attraverso riviste illustrate e il cinema. Viene proiettato un film di Stanley Donen con Audrey Hepburn, emblematico della pace ritrovata e ispirato alla vita di Richard Avedon: 

  • Stanley Donen, Cenerentola a Parigi (Funny Face), 1957, 103'

Mercoledì 8 novembre
Anni 60

Negli anni Sessanta il cinema moderno viene considerato una forma d’arte vera e propria ed è rappresentato da Antonioni, Fellini, Godard… È il decennio del Pop Art e dei Beatles. Per illustrare questo periodo sono proiettati:

  • Marcel Duchamp, Anémic cinéma, 1925, 8'32"
  • Jean‑Luc Godard, Fino all’ultimo respiro (À bout de souffle), 1960, 90'

Mercoledì 15 novembre
Anni 70

L’ultimo appuntamento è dedicato agli anni Settanta, decade che chiude la mostra in corso a Palazzo Grassi. La rassegna si conclude con un documentario di Roberto Rossellini e un film di Michelangelo Antonioni con Jack Nicholson, il terzo e ultimo della trilogia in lingua inglese del regista italiano: 

  • Roberto Rossellini, Beaubourg (Le Centre Georges Pompidou), 1977, 55'
  • Michelangelo Antonioni, Professione Reporter (The Passenger), 1975, 126’